Gianmarco Peterlongo – Logistica informale a Città del Messico

Gianmarco Peterlongo – Logistica informale a Città del Messico

Gianmarco Peterlongo – Logistica informale a Città del Messico

820 312 Into the Black Box

Logistica e America Latina

11 giugno 2019

Un seminario di Into the Balck Box

http://www.intotheblackbox.com/events/logistica-e-america-latina-spazi-flussi-lavoro/


Sulle frontiere del Capitale: logistica informale a Città del Messico L’intervento intende fornire un’immersione in un contesto specifico, Città del Messico. A partire dalla storia dei mercati e dei flussi di merci nella Capitale fin dall’epoca preispanica, si entra nel vivo della quotidianità del più grande mercato della città, La Merced, osservando la materialità dell’organizzazione della logistica del mercato grazie a due figure di lavoratori informali: i parcheggiatori (franeleros) e i facchini (diableros). L’economia informale, che in Messico impiega più della metà del totale dei lavoratori, diventa territorio privilegiato per osservare fenomeni che stanno alle frontiere del capitale, e che esprimono un tipo di pratiche economiche che mescolano logica del profitto e solidarietà comunitaria, che la sociologa argentina Veronica Gago chiama ‘Economie Barocche’.


[Gianmarco Peterlongo, dottorando in Sociologia e Ricerca Sociale, Università di Bologna – gianmarco.peterlong2@unibo.it]