CfP La costituzione trans-urbana della città. Genealogie oltre il pensiero scalare

CfP La costituzione trans-urbana della città. Genealogie oltre il pensiero scalare

878 400 Into the Black Box
CALL FOR PAPERS
 
11-14 settembre 2019
 
IX CONGRESSO AISU
 
LA CITTA’ GLOBALE 
La condizione urbana come fenomeno pervasivo
 
 
SCADENZA 31 gennaio 2019
 
Le proposte di paper vanno redatte utilizzando l’apposito form inviate all’indirizzo email dei curatori di sessione nonché a congresso@storiaurbana.org entro il 31 gennaio 2019.
Consiste in un abstract Compreso tra 1500 e 2500 battute in cui sono indicati chiaramente nomi, afferenza, indirizzi mailistituzionali del/dei proponenti con un loro breve profilo biografico.
_________
_________
MACROSESSIONE 3: STORIA LOCALE STORIA GLOBALE: DIMENSIONI, SCALE E INTERAZIONI

LA COSTITUZIONE TRANS-URBANA DELLA CITTÀ. GENEALOGIE OLTRE IL PENSIEROSCALARE

“The city as a trans-urban production. Genealogies beyond the scalar-thought”

 
Il “pensiero scalare” (Egin F. Isin) è il modo in cui storicamente l’emersione dello Stato ha organizzato e inquadrato una visione del mondo. L’idea di una scala geografica gerarchica (globale – nazionale  locale) è stata per molti secoli un potente strumento per governare le dinamiche politiche. Sebbene sia possibile sostenere che i processi di globalizzazione dell’ultimo quarantennio abbiano ruotato attorno a un profondo processo di re-scaling (Neil Brenner), è altrettanto vero che uno dei risultati più evidenti di tali processi è una tendenza a un mondo che, in modo più radicale,non è più politicamente organizzato a scale. (Franco Farinelli).
Il crescendo di interconnessioni, le supply chain, i flussi globali, i processi migratori ecc… ridefiniscono costantemente la forma del mondo globalizzato attraverso modelli intimamente trans-scalari, e le città risultano essere cuori e motori strategici di questa configurazione emergente (Saskia Sassen, Parag Khanna, …).
Questa sessione intende approfondire questo scenario a partire da una doppia prospettiva: da un lato elaborando un approccio genealogico allo studio di queste dinamiche, considerando che ogni trasformazione ha provenienze storiche profonde e complesse che necessitano di essere tracciate ed esplorate; dall’altro lato proponiamo di aprire una riflessione sul concetto di “trans-urbano”, intendendo con ciò focalizzarsi su dinamiche, tendenze e processi che  sia storicamente che oggi – prendono forma in maniera “simultanea” all’interno di numerose diverse città – esplorando in tal maniera l’idea dell’urbano come una matrice e una sostanza che non è né locale né globale, quanto
qualcosa che costitutivamente oltrepassa questo tipo di concettualizzazione statuale del mondo.Invitiamo dunque alla proposizione di contributi di differenti discipline che possano affrontarequesti temi a livello teorico, metodologico ed empirico, presentando considerazioni generali o casi di studio.
Coordinatori della sessione:
Niccolò Cuppini (University of Applied Sciences and Arts ofSouthern Switzerland – SUPSI)
Mattia Frapporti (Università di Bologna)
http://www.storiaurbana.org/index.php/it/congressi/bologna-2019/9-congressi/1081-3-4-la-costituzione-trans-urbana-della-citta-genealogie-oltre-il-pensiero-scalare