#MappingAmazon – Invito ad una cartografia partecipata

#MappingAmazon – Invito ad una cartografia partecipata

#MappingAmazon – Invito ad una cartografia partecipata

1280 720 Into the Black Box

#MappingAmazon è una call per una cartografia collettiva e partecipata sulla presenza della multinazionale nei nostri territori e sulle condizioni di lavoro al suo interno.

Dal 7 al 28 novembre 2020 si terrà a Berlino, presso la Haus der Statistik in Alexander Platz, l’evento Silent Works (https://projekte.berlinergazette.de/silent-works/). Secondo gli organizzatori, “nel capitalismo guidato dall’Intelligenza Artificiale, il lavoro umano sembra gradualmente estinguersi, mentre in realtà sta subendo profonde trasformazioni. In fin dei conti, il compito che ci proponiamo è quello di sfatare il mito dell’estinzione del lavoro e di indagare piuttosto su come e dove si nascondano le sue profonde ristrutturazioni. In altre parole, invece di credere nel mito del lavoro umano come una realtà che sta svanendo, è necessario affrontare il lavoro come una realtà sepolta che deve essere scavata da sotto le narrazioni dominanti e le strutture di potere. Il progetto Silent Works lancia il suo intervento in questo frangente critico. Il progetto comprende una mostra, una conferenza e una serie di testi, e sarà curato dai giornalisti/ricercatori Magdalena Taube e Krystian Woznicki e organizzato dalla Berliner Gazette in collaborazione con la Haus der Statistik – due iniziative berlinesi alla ricerca di alternative al capitalismo guidato dall’intelligenza artificiale”.

Come Into the Black Box siamo stati invitati a partecipare a questa iniziativa e ci piacerebbe cogliere l’occasione per dare vita a un progetto ampio e collettivo di cartografia partecipata attorno al modo in cui una delle imprese più “avanzate” del capitalismo contemporaneo sta trasformando i terrori e il lavoro. L’idea che lanciamo con questa Call è dunque quella di contribuire alla creazione di una narrazione polifonica sulla presenza di Amazon in Italia da esporre all’interno della mostra Silent Works.

Cosa c’è dentro i magazzini di Amazon che si vedono a fianco delle autostrade? Come funziona un Amazon Locker posizionato in un supermercato? Come lavora una fattorina, un camionista, una picker, un tecnico di Amazon? In che modo Amazon promuove i suoi servizi come Amazon Prime?

L’obiettivo è quello di ricostruire le trasformazioni che l’azienda sta producendo nei territori e nel mondo del lavoro per elaborare una critica del modello Amazon a partire da una cartografia visuale.

La call è aperta a tutti e per partecipare basta inviare video, fotografie, idee progettuali, ritagli di giornali, registrazioni audio, articoli o qualsivoglia altro prodotto in qualsivoglia linguaggio espressivo che si ritenga più adeguato per raccontare e descrivere la presenza della multinazionale Amazon nei nostri territori. Con questa raccolta di materiali comporremo una cartografia collettiva e partecipata da esporre a Berlino a novembre. Il progetto che presentiamo intende inoltre non limitarsi all’evento berlinese, ma proseguire anche nel 2021 con altri eventi da svolgersi in Italia.

Calendario:

  • Entro domenica 20 settembre inviare la propria proposta/contributo alla nostra mail (info@intotheblackbox.com) o sul nostro profilo Facebook (https://www.facebook.com/IntotheBlackBox/);
  • Entro fine settembre organizzeremo una riunione con tutte le persone che avranno partecipato alla Call per discutere dei materiali raccolti e dello sviluppo della cartografia;
  • Entro il 25 ottobre si procederà allo sviluppo definitivo della cartografia per renderla esponibile;
  • Dal 7 al 28 novembre la cartografia verrà esposta presso la Haus der Statistik di Berlino all’interno dell’evento Silent Works;
  • Nel corso del 2021 organizzeremo un evento attorno alla cartografia in Italia

Ogni contributo dovrà essere inviato inserendo come oggetto l’hashtag #MappingAmazon e il luogo in cui è stato elaborato.

Per qualsiasi domanda o richiesta contattateci alla nostra mail (info@intotheblackbox.com) o sul nostro profilo Facebook (https://www.facebook.com/IntotheBlackBox/).